Alestorm: viva le lasagne, viva Turilli Re d’Italia!

alestorm_logo

ALESTORM: INTERVISTA ESCLUSIVA A CHRISTOPHER BOWES E MÁTÉ BODOR •

Divertenti, estrosi, geniali: in una parola, Alestorm! Questo è ciò che viene subito in mente quando si fanno quattro chiacchiere con Chris Bowes e la sua fida ciurma. Ed allora l’intervista diventa imprevedibile e scherzosamente si comincia a parlare di tutto un po’, naturalmente non prima che la lunga partita a “Magic” (e che ha tenuto impegnato il simpatico Chris per tutto il pomeriggio) sia finita, per terminare poi in “bellezza” con dei saluti un po’ bizzarri all’interno della toilette del Circolo Colony di Brescia.
Ma tutto quanto fa spettacolo (come citava una famosa trasmissione televisiva di un bel po’ di anni fa) e quindi ecco cosa ci hanno detto quando li abbiamo incontrati lo scorso 16 febbraio in occasione dell’unica data italiana del loro tour (qui il report).

Ciao Chris, bentornato in Italia! Il vostro ultimo album risale a due anni fa, avete in programma di farne uno nuovo?
CHRIS – Sì, stiamo scrivendo delle canzoni. A dire la verità abbiamo scritto una canzone proprio oggi durante il soundcheck. Abbiamo rubato la canzone dell’Eurovisione per fare il soundcheck oggi! (ridono) Stiamo lavorando per scrivere del nuovo materiale.

Come mai questa lunga pausa? Forse eravate assediati a Port Royal?
CHRIS – Oh no! Esistono così tanti posti al mondo e dobbiamo suonare ovunque!
MÁTÉ – Abbiamo pubblicato un album e poi siamo stati in tour in Europa, solo lo scorso anno siamo riusciti ad andare in Australia, poi c’è stato un tour negli USA.
CHRIS – Il mondo è davvero grande e noi siamo una piccola band, ci vuole molto tempo per andare dappertutto! Una volta che saremo riusciti ad andare ovunque, ritorneremo con un nuovo album!

E quando tornerete a Roma?
MÁTÉ – Probabilmente nel prossimo passaggio da queste parti!
CHRIS – Ci sono delle ottime lasagne a Roma!
MÁTÉ – Dove ci sono le lasagne più buone in Italia?

A Bologna, è a poco più di un paio d’ore di macchina da qui.
MÁTÉ – Dobbiamo andare lì! Mi dispiace Roma! Andiamoci subito!
CHRIS – Máté ama la lasagna!

Di cosa parlerà il vostro nuovo album?
CHRIS – Ancora non sappiamo di cosa tratteranno le nostre nuove canzoni.
MÁTÉ – Di norma seguiamo un concept.
CHRIS – Di cosa vorresti parlare nelle prossime canzoni?
MÁTÉ – Non saprei ancora, forse dell’umanità.
CHRIS – Dell’umanità? Ok, Potrebbe essere un concept album sugli esseri umani.
MÁTÉ – Sono affascinanti, possono essere ciò che vogliono!

Avete già scritto qualcosa a riguardo?
CHRIS – Oh Máté è stato davvero molto impegnato, gli chiedo continuamente di scrivere qualcosa!
MÁTÉ – Prometto che lo farò! Avrei davvero voluto farlo!
CHRIS – Inizierai la prossima settimana?

Nelle vostre canzoni viene scritta prima la musica o prima i testi?
MÁTÉ – Dipende
CHRIS – Di norma viene scritta prima la musica.
MÁTÉ – Alle volte hai un testo così “melodico” che puoi solo creargli della musica intorno!

In te, Chris, ci sono due personalità: ti diverti di più quando sei il mago Zargothrax o Capitan Chris?
CHRIS – Mi piacciono entrambe le esistenze! Mi piace essere un pirata perché mi piace cantare e dire alla gente cose al microfono! Ma mi piace anche essere un mago perché adoro quei vestiti!
MÁTÉ – Io alle volte sono un robot!
CHRIS – Una volta abbiamo fatto uno show con i GloryHammer e Máté era un robot in quell’occasione. Credo che chiunque dentro di sé abbia un’altra personalità, anche tu! Un pirata, un mago, un robot, un drago… Stasera tirerò fuori una personalità ancora diversa, ma non posso anticiparti nulla!

Sarà qualcosa legato alle lasagne?
MÁTÉ – Entrambe le mie personalità sono strettamente legate alle lasagne! (ridono)
CHRIS – Allora io sarò il Seitan! Mi piace cucinare sai?

Quanto è importante per voi avere un’etichetta come la Napalm Records che sostiene i tuoi due progetti?
CHRIS – Loro mi piacciono molto! Sono degli umani molto, molto amichevoli. Non si arrabbiano mai se abbiamo delle idee stupide, perché in fondo noi abbiamo sempre delle idee stupide.
MÁTÉ – Hanno fiducia in noi.
CHRIS – Sì, magari a volte non capiscono ciò che facciamo o le nostre idee, ma ci supportano! Supportano sia gli Alestorm che i GloryHammer! Sono sempre gentili con me e a me piace esserlo con loro.

Dall’ultima volta che ci siamo incontrati avete un nuovo chitarrista appunto: Máté. Come lo avete conosciuto? Ce ne puoi parlare?
MÁTÉ – Salve a tutti sono io! Vengo dai Wisdom, e ora suono con gli Alestorm.
CHRIS – Abbiamo mangiato la lasagna insieme oggi. Sono un tipo romantico. (ridono)
MÁTÉ – Non romantico come me che ti porto sul tour bus a mangiare la lasagna!

Sei soddisfatto della scelta?
CHRIS – Sono molto soddisfatto! E’ fantastico!
MÁTÉ – Sono bravo a soddisfare le persone!
CHRIS – E’ un uomo soddisfacente! (ridono)

Quale album suggeriresti a qualcuno che non vi ha mai ascoltati?
MÁTÉ – Essendo entrato nella band per ultimo, posso suggerire per primo l’ultimo album “Sunset On The Golden Age” perché è il più vario e la produzione è molto buona. Ci sono molti strumenti. Tu che ne pensi Chris?
CHRIS – E’ ok, mi piace la tua risposta, io suggerirei uno dei primissimi album o anche l’ultimo.

In che direzione andrete poi col prossimo lavoro?
MÁTÉ – Credo che seguiremo la direzione di “Sunset On The Golden Age”, ma in un modo ancora più pazzo.
CHRIS – Credo che le chitarre saranno ancora più interessanti, ci saranno dei bellissimi riff.
MÁTÉ – Sì voglio scrivere dei bei riff e ci sarà qualche assolo in più, anche di tastiere.
CHRIS – Ci saranno parti di voce estreme come scream, alcune parti di cantato stile black metal, death metal.
MÁTÉ – Ci saranno una gran varietà di cose.

Sei emozionoto per le tue parti soliste Máté?
CHRIS – Beh, io lo sono! (ridono) Tu lo sei Máté?
MÁTÉ – Certamente!
CHRIS – Avrei detto la stessa cosa anche se tu non fossi stato presente!

Quando eravate ragazzi quale album ha fatto nascere in voi la voglia di suonare?
MÁTÉ – Probabilmente “Hatebreeder” dei Children Of Bodom, è grandioso, con quelle chitarre!
CHRIS – Mi piace quell’album! Credo sia stato il primo album di musica “estrema” che io abbia ascoltato e che abbia trovato orecchiabile. E’ l’unico album dei Children Of Bodom che ho comprato.
MÁTÉ – Sì è molto orecchiabile.

(Visto che osservano la mia t-shirt) La mia band preferita sono i Kiss!
CHRIS – E la tua canzone preferita?

Detroit Rock City!
CHRIS – La mia è “Love Gun”!

Conoscete qualche canzone italiana? Ce la potete cantare?
CHRIS – Canzoni italiane? (intona tutto il ritornello di “Emeral Sword” dei Rhapsody – n.d.r.).
MÁTÉ – Non la conoscevo!
CHRIS – Questo è l’inno nazionale italiano! (ridono) E’ del mio amico Luca Turilli: lui è il Re d’Italia!

 

traduzione Connor 
.

 elaborazione video Federica Borroni

____________________________________________________________________