PHIL X – il photo report dell’Hendrix Day di Poviglio

PHIL X
live @ Circolo Arci Kaleidos, Poviglio (Re)
– domenica 8 ottobre 2017 –

 

PHOTO REPORT •

 

Metalforce arriva in quel di Poviglio (RE) presso il circolo Arci Kaleidos in occasione della manifestazione musicale “Hendrix Day”, giunta all’ottava edizione, e che è, ovviamente, dedicata ad uno degli indiscussi  maestri della sei corde: Jimi Hendrix.
Girando tra i vari espositori abbiamo potuto ammirare dei veri gioielli della liuteria americana, in particolare le storiche Fender e Gibson, con alcuni vecchi esemplari e relative custodie originali, delle vere chicche per gli amanti della chitarra elettrica. Durante l’evento, sul palco centrale, per tutta la giornata si sono alternati chitarristi di fama nazionale, regalando ai visitatori delle mini esibizioni e sfoderando le varie tecniche che si sono sviluppate in questi anni con band del calibro di Ac/Dc, Deep Purple, Led Zeppelin, Van Halen, per citarne alcuni, mantenendo però, come filo conduttore, babbo Hendrix, che ognuno di loro ha omaggiato dedicandogli almeno una canzone.
La poltrona di ospite d’onore è stata riservata al poliedrico chitarrista e cantante canadese, di origini greche, Philip Eric Xenidis, meglio conosciuto come Phil X. La sua notorietà, oltre come recensore di chitarre e amplificatori per riviste specializzate, è dovuta anche alla sua presenza sui più grandi palchi del mondo con i famosissimi Bon Jovi, rimpiazzando dignitosamente l’improvvisa uscita dalla band dello storico chitarrista Richie Sambora, una scelta che riteniamo azzeccata per le sue qualità tecniche e per l’amore che riesce trasmettere con questo strumento nelle sue mani.
E poi bisogna ammetterlo: oltre la professionalità è un ragazzo (anche se cinquantunenne) pieno di allegria che si concede sempre al suo pubblico, scherzando e ridendo, una vera forza della natura con tanta umiltà. Infatti, è giusto precisare che Phil oltre al concerto serale è stato impegnato tutto il pomeriggio prima con il suo fan club, poi con una clinic e per finire con il live e in tutte le tre occasioni si è sempre reso disponibile per scambiare due battute, facendo autografi, foto e donando come ricordo i suoi plettri signature. Una bellissima serata all’insegna del rock dove abbiamo sorseggiato con gusto una carrellata dei classici interpretati da un potente cantante e magnifico chitarrista.

{{title}} {{title}}


foto: Raffaele Godi