Satyricon – diaboliche presenze a Largo Venue

SATYRICON + SUICIDAL ANGELS
live @ Largo Venue, Roma
– sabato 17 marzo 2018 –

 

LIVE REPORT •

Eh si, la serata era più gelida del solito ieri sera, una leggera brezza accarezzava il viso dei presenti accorsi al Largo Venue di Roma per godersi il dolce vento della Norvegia accompagnato dai Satyricon! Inutile affermare quanto la band stia ampliando il proprio successo grazie alla pubblicizzazione del loro ultimo album “Deep Calleth Upon Deep” che li ha spinti ad intraprendere la strada di un tour europeo, il quale toccherà per ben due date il nostro territorio: Largo Venue (RM) e New Age Club (TV)! La loro instancabile evoluzione continua a reclutare fans, portando ventate d’aria fresca e mantenendo sempre il loro stile scandinavo incomparabile. Accompagnati dai greci Suicidal Angels, definiti da molti gli ‘Slayer dell’Est’, che sono riusciti ad elargire un ottimo sound thrash in grado di preparare il pubblico ad una rovente serata!

Non tardano a salire sul palco questi nostri amati Suicidal Angels che, quasi con leggero anticipo, abbassano la leva dell’interruttore che accende gli animi impavidi degli spettatori! Molti vecchi fans della band sono accorsi anche per loro, ma conquistare la fiducia dei nuovi non è mai stato così semplice: con pesanti riff, eleganti ritmiche e soli privi di eguali, riescono a prendere ogni singolo elemento presente tra la folla, catapultandolo nel mondo del vero thrash metal! Tra saluti e ringraziamenti, la band pompa a dovere lo spirito del pubblico, caricandolo per un ora di estremismo sonoro!

Scorre mezz’ora buona prima che il palco venga allestito per i Satyricon, headliner della serata; nel frattempo i presenti escono per una boccata d’aria, un boccale di birra e qualche commento positivo sulla precedente band; Ma alle prime note iniziali dello spettacolo che sta per arrivare, ogni elemento corre all’interno per non perdersi un solo secondo di quello che questa band ha riservato per loro! Cosa dire?! Basta l’ingresso di Frost per esaltare il pubblico, e in totale delirio danno il benvenuto a Satyr e il resto della band! Con la sala ormai piena e idoli norvegesi sullo stage, si da inizio alle danze: si parte con qualcosa di nuovo, con pezzi estratti dal loro ultimo album, come “Midnight Serpent” e “Deep Calleth Upon Deep” che vengono meravigliosamente accolti dal pubblico; ma inutile descrivere l’entusiasmo dei fans una volta arrivati a pezzi storici come “Now Diabolical” e “Mother North”, che in quest’ultima si riesce a comprendere quanto il pubblico sia legato a questa band, dando vita ad un coro senza precedenti e colmo di energia! I Satyricon sembrano essere instancabili, sgorganti di adrenalina, che tra un pezzo e un altro viene fuori come se fosse l’ultima dose sulla terra! Una serata all’insegna dei ricordi, che si conclude in maniera strabiliante con la nostra vecchia “King”! L’importanza dei Satyricon e la loro storia non hanno bisogno di essere neppure accennati, e il calore dei fans della scorsa notte ci ha dato la prova concreta.

SATYRICON setlist:

  1. Midnight Serpent
  2. Our World, It Rumbles Tonight
  3. Black Crow on a Tombstone
  4. Deep Calleth Upon Deep
  5. Blood Cracks Open The Ground
  6. Repined Bastard Nation
  7. Commando
  8. Now, Diabolical
  9. To Your Brethren In The Dark
  10. Dissonant
  11. Walk The Path Of Sorrow
  12. Transcendental Requiem Of Slaves
  13. Mother North
  14. The Pentagram Burns
  15. Fuel For Hatred
  16. To The Mountains
  17. K.I.N.G.
{{title}} {{title}}

foto: Salvatore Marando