Therion: la metal-opera in scena all’Orion

THERION + IMPERIAL AGE + NULL POSITIV + THE DEVIL
live
@ Orion, Ciampino (Roma)
– venerdì 2 marzo 2018 –

 

LIVE REPORT •

Il vento del Nord ha colpito la capitale ancora una volta, portando una fresca brezza tra le mura dell’Orion (RM), posando una leggiadra patina di ghiaccio sull’animo dei presenti che ieri sera sono accorsi per supportare la gothic metal band svedese: Therion! Questi dinamici ragazzi portano il loro sobrio sound in giro per l’Europa, pubblicizzando la loro ultima opera: “Beloved Antichrist”, accompagnati da corpose band che siamo riusciti ad ospitare nel nostro paese, quali: The Devil, Null Positiv e Imperial Age! Un evento targato Good Music ed Erocks Production.

 

The Devil
Si respira aria gotica all’ingresso di queste sei maschere che, nel silenzio più assoluto, imbracciano i loro strumenti e danno vita a mezz’ora di puro atmospheric goth metal; il pubblico, se pur poco numeroso inizialmente, non ha comunque tralasciato un minimo spazio per dar sfogo al proprio entusiasmo ascoltando questi sei metallici fantasmi! Mezz’ora di eccentrica strumentale, nella quale le parole prendevano vita da vecchi video storici proiettati sullo schermo, rendendo l’atmosfera ancora più alternativa, eccitante. E proprio come sono sbucati, allo stesso modo nel silenzio ci lasciano, nello stupore di un pubblico affascinato da tale eleganza, trasparenza, ricco di mistero e raffinatezza.

{{title}} {{title}}


foto: 
 Stefano Panaro

_________________________________________

Null Positiv
Comincia lentamente a riempirsi la sala nel momento in cui vediamo salire sul palco una grintosa Elli Berlin, l’attraente e stravolgente frontwoman dei Null Positiv! Cosa dire, comincia il divertimento! Non mancano gli headbang e gli spintoni, compresi i calorosi contatti tra band e presenti, con incitamenti a cori e horns up, ovviamente accolti benissimo da un pubblico eccitato da tale travolgente carica. Quattro adrenalinici ragazzi che portano alto il nome dell’alternative metal in maniera esemplare, procurandoci quasi un ora di eterna prestanza sonora. Nulla da obiettare, anzi, la loro grinta mi ha investito fortemente, e sapete una cosa? Non ha fatto per nulla male!

Setlist:

  1. Götter
  2. Unvergessen
  3. Labyrinth
  4. Amok
  5. Unschlagbar
  6. Friss dich auf
  7. Koma
  8. Scars

NULL POSITIV line up:

  • Elli Berlin – Vocals
  • Flo – Drums
  • Martin – Guitar
  • Tom – Bass

{{title}} {{title}}


foto: 
 Stefano Panaro

_________________________________________

Imperial Age
Passa poco tempo prima che la “Russia imperiale” prenda possesso del palco, trasformandolo in un podio dal quale proclamare del sano symphonic/epic metal: stiamo parlando degli Imperial Age! Grintosi e possenti, accompagnati da un frontman e due frontwoman che sanno il fatto loro, riescono a portare un atmosfera “imperiale” nella sala, accompagnata da mordenti riff e roventi percussioni! Incitamenti al pubblico e gagliarda adrenalina prendono il sopravvento, facendo muovere perfino gli ultimi accorsi alla serata prima ancora di entrare in sala! Un ottima ora passata in compagnia di questi meravigliosi elementi che, pur non avendo scream ma bensì ottime voci liriche, hanno dato tutto ciò di cui una serata dedicata al nostro buon metal ha bisogno!

Setlist:

  1. The Awakening
  2. The Legacy of Atlantis
  3. The Escape
  4. Domini Canes (March of the Holy Inquisition)
  5. The Monastery
  6. Death Guard
  7. Aryavarta
  8. Anthem of Valour
  9. And I Shall Find My Home

IMPERIAL AGE line up:

  • Alexander “Aor” Osipov – vocal / keyboards
  • Jane “Corn” Odintsova – vocal / keyboards
  • Anna “Kiara” Moiseeva – vocal
  • Belf – bass
  • Vredes – guitar
  • Max Tallion – drums

{{title}} {{title}}


foto: 
 Stefano Panaro

_________________________________________

Therion
E arriva il momento in cui tutto tace, in cui il silenzio regna sovrano, il quale funge da tappeto rosso ad un intro che accompagna una maestosa “Theme Of Antichrist”. Abbiamo capito bene: arrivano i Therion! Cosa dire, il pubblico è in totale trance! Non serve nemmeno andare oltre che già i presenti vengono avvolti da un fascio afrodisiaco rilasciato da queste meravigliose e ben studiate sonorità. Un frontman a dir poco elegante, accompagnato da tue fantastiche coriste, che con le loro prestigiose voci riescono a dar vita a scambi vocali assurdi! “Beloved Antichrist” viene subito amato dalla massa, d’altronde un opera così ben studiata e in grado di unire due fronti musicali opposti non può che essere apprezzata. Si procede con pezzi come “Niefelheim”, “Temple Of New Jerusalem” e “Lemuria”, che continuano a meravigliare i presenti grazie alle loro soavi note; Continue spiegazioni e saluti al pubblico tra un pezzo e l’altro, le quali orazioni vengono prese a impatto in maniera amorevole dai fan di questa profonda band. Si dichiara Chiara, una delle coriste, che si scopre italiana e che incita ancora di più il nostro orgoglio e la nostra carica a dare di più, formando un immensa unione tra palco e pubblico, facendo ardere il fuoco del divertimento. Cosa vogliamo dire? Solamente: mi dispiace per chi non è riuscito ad essere presente a questo capolavoro sonoro!

Setlist:

  1. Theme Of Antichrist
  2. The Blood Of Kingu
  3. Din
  4. Bring Her Home
  5. Night Reborn
  6. Niefelheim
  7. Ginnungagap
  8. Typhon
  9. Temple Of New Jerusalem
  10. An Arrow From The Sun
  11. Wine Of Aluqah
  12. Lemuria
  13. Cults Of The Shadow
  14. The Klysti Evangelist
  15. My Voyage Carries On
  16. The Invincible
  17. Der Mitternachtslowe
  18. Son Of The Staves
  19. The Rise Of Sodom
  20. To Mega Therion

THERION line up:

  • Christofer Johnsson – guitar
  • Thomas Vikström – vocal
  • Christian Vidal – guitar
  • Nalle Påhlsson – bass
  • Lori Lewis – vocal
  • Chiara Malvestiti – vocal
  • Sami Karppinnen – drums
{{title}} {{title}}

foto: 
 Stefano Panaro