WIR – SEMPLICI, DIRETTI, MA MAI BANALI


WIR – “Unusual Romance”
• (2016, Self Produced) •

 

Un bel dischetto di oltre un anno fa quello dei WIR che in quattro tracce esprimono una certa qualità in questo EP di quattro tracce. Un commistione di hard rock, alternative e qualche rara venatura new wave. La band, che per inciso al momento ha cambiato parte della formazione, si esprime per vie semplici e dirette, “Borderline” apre le danze con un riff di chitarra vagamente riconducibile ai Cult anni ’80, ritmiche essenziali ma efficaci accompagnano linee vocali memorizzabili con immediatezza. Con “Hospital”, brano successivo del lotto, ci troviamo trasportati verso atmosfere più sognanti e delicate in bilico tra un certo rock americano dei primi 2000 e qualche eco di Smashing Pumpkins. Sempre valida la prova di Valentina Barletta alla voce.
Si torna su terreni più hard rock/new wave con Humanimals, caratterizzata da un guitar playing in bilico tra i già citati Cult e band come Sisters Of Mercy, il brano si muove su tempi brillanti, ben portati dal drumming diretto ed efficace di Stefano Marabelli, con un refrain d’impatto con un’interpretazione che per certi versi può ricordare Shirley Manson.
Si chiudono i giochi con “1999”, che con delicatezza ci conduce alla fine di questo Ep.
Un lavoro ben suonato e arrangiato, che può senz’altro interessare gli amanti di un certo tipo di rock/hard rock dotato di una forte componente melodica.

VOTO: 7/10

Tracklist:

  1. Borderline
  2. Hospital
  3. Humanimals
  4. 1999

WIR’s line up:

  • Valentina Barletta– Vocals
  • Fulvio D’Alessio– Bass
  • Erica Cuda- Guitar
  • Stefano Marabelli- Drums